home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

Il DDL della Vergogna
6 aprile 11 | Dichiarazioni

Ieri presso il Senato è stato presentato un vergognoso ddl per l'abrogazione della norma costituzionale contro la possibilità di ricostituzione del partito fascista. Esprimiamo nel seguito tutto il nostro sdegno.

 
Lo schifo di questa maggioranza di Governo fa venire il mal di stomaco.
Pensi sempre che non possano fare di peggio ed ogni giorno invece ti smentiscono. Ogni giorno.

Meno di un mese fa si festeggiavano i 150 anni dell'unificazione del nostro paese, con la Lega che si era aspramente espressa in merito e ieri a meno di tre settimane dal sessantaseiesimo anniversario della liberazione dell'Italia dall'oppressione nazifascista ecco che arriva in Senato un ddl per l'abrogazione della XII Disposizione transitoria e finale della costituzione. Di cosa stiamo parlando?

Ovviamente del divieto di riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.
Il PDL, nei suoi esponenti Cristiano De Eccher, Fabrizio Di Stefano, Francesco Bevilacqua, Giorgio Bonacin ed Achille Totaro (tutti ex-An e FLI) ha pensato che potesse essere proprio una buona idea presentare questa proposta.

Le motivazioni portate per giustificare l'ennesima figuraccia, che anche a livello internazionale non può che farci perdere credibilità, sono dettate "dalla semplice volontà di intervenire su reati di opinione, tra l'altro non più attuali (sicuri?, ndr), in conformità a quanto già proposto da tanti parlamentari liberali e antifascisti in tempi nei quali le passioni ideologiche erano assai più vive di oggi".
Siamo sicuri?

Sono atteggiamenti democratici e non razzisti quelli espressi da chi dice "fura di bal"?
Sono atteggiamenti democratici quelli di un Ministro che offende, primo nella storia della Repubblica, in malo modo il Presidente della Camera?
Sono atteggiamenti democratici quelli di chi offende ed umilia quotidianamente la magistratura?

Noi crediamo di no ed è per questo che ancora oggi la XII disposizione transitoria e finale della Costituzione non può e non deve essere abrogata.

Giovani Democratici Emilia-Romagna


» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

democratici indietro maura matteo gd paolo 8 segretario regionale lavoro gd segretario roma giovani matteo panari welfare movimento 5 stelle libera pd come ricci scuola irian paolo cammi andrea baldini movimento governo lavoro giovani democratici carovana statuto giovani rom giovani democratici regolamento


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto