home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

Par Condicio : multati i TG che non l'hanno rispettata
24 maggio 11 | Dichiarazioni

Il monologo del premier su quasi tutte le televisioni è stato pesantemente sanzionato dall'AGCOM che ha multato le reti del premier ed il TG1 ed il TG2 per non aver rispettato la par condicio.
Ma se per le reti Mediaset pagherà di tasca sua Berlusconi, perchè devono pagare i cittadini, col loro canone, gli errori commessi da Minzolini?

 
Il nostro primo ministro era rimasto in silenzio nei giorni successivi alle elezioni, non concedendo interviste nè rilasciando dichiarazioni sull'esito delle amministrative. Era così palese il fallimento del Governo che non erano necessarie le sue parole, nè tantomeno quelle dei lacchè che avevano provato a minimizzare la disfatta.

Ma come da tradizione, dopo la quiete la tempesta, e nel nostro caso Berlusconi non si è fatto attendere con l'abituale show e la sua quotidiana, massiccia e non rispettosa della par condicio presenza in televisione.
Questa volta però, nemmeno il garante per le comunicazioni, l'AGCOM, si è fatto attendere ed ha sanzionato il suo show a reti, quasi, unificate.


Sanzioni massime al fido Fede e al TG1 di Minzolini, ambedue recidivi.
Anche TG2, TG5 e Studio Aperto sono stati sanzionati, tutti e cinque responsabili di aver concesso fin troppo spazio al primo Ministro violando le norme sulla par condicio.
Ma se per le reti Mediaset il conto verrà saldato direttamente da Berlusconi, per la RAI sarà il canone degli abbonati a dover tappare i buchi creati da pessime scelte editoriali.


Così, dopo aver gettato fango sull'opposizione ed aver raccontato una quantità di menzogne che non stanno sulle dita di una mano ora ci toccherà pure pagare le sanzioni per essere stati costretti a sentire l'ennesimo sproloquio berlusconiano.

C'è solo una cosa da fare : cambiare la leadership in Italia, a partire dai ballotaggi del prossimo fine settimana.

Antonio Castellani, Resp. Comunicazione GD Emilia-Romagna
-© della vignetta Sergio Staino-


» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

segretario segretario regionale statuto indietro scuola giovani paolo cammi roma come welfare andrea baldini carovana democratici giovani governo matteo giovani democratici regolamento irian movimento 5 stelle libera maura ricci gd movimento pd gd 8 rom matteo panari lavoro paolo lavoro giovani democratici


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto