home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

S&P, FMI e Bank Italia : tutti contro il Governo!
23 settembre 11 | Dichiarazioni

è stata una settimana piuttosto negativa per la finanza del nostro paese.
Tra previsioni di crescita ridotte rispetto le aspettative, pareggio di bilancio nel 2013 che verrà mancato e sostenibilità del debito peggiore il governo ha chiaramente individuato la causa di questi risultati : i giornali!

 
Martedì è arrivata la notizia del declassamento da parte della agenzia di rating Standard and Poor's del nostro debito sovrano a breve e lungo termine, portandolo da a A+ ad A.
Le brutte notizie non vengono mai da sole, ma nel nostro caso ce le andiamo a cercare.
Perchè la risposta della presidenza del consiglio è stata l'ennesima prova dell'incapacità del governo di essere credibile all'estero, la dimostrazione di un'incapacità nell'affrontare i problemi scaricando le colpe sugli altri.
"Le valutazioni di S&P sembrano dettate più dai retroscena dei quotidiani che dalla realtà delle cose e appaiono viziate da considerazioni politiche".


Il tentativo del governo di minimizzare e screditare S&P è stato spazzato via in pochissimo tempo.
La risposta secca di S&P è stata proprio un "le nostre sono valutazioni apolitiche". Insomma "siete inguaiati davvero".
Tanto che a dimostrare la difficile situazione del bel paese è arrivato pure il fondo monetario interazionale che ha previsto per noi il mancato pareggio di bilancio nel 2013 (motivo della manovra estiva e nuovo tormentone berlusconiano) e l'aumento fino a 400 punti dello spread tra i bund tedeschi e i btp italiani.
 
Se a questo aggiungiamo l'ennesima perla regalata dal responsabile Scilipoti (alla domanda "Sa cos'è S&P?" ha risposto "e che cos'è?") non resta che sperare che la Lega decida finalmente di staccare la spina a questo governo.

Perchè gli italiani sono stufi di un governo che non ha neanche il coraggio di ammettere le proprie mancanze.
Perchè non c'è più tempo per non amministrare questo paese, serve un cambio, una guida credibile e PDL-Lega non hanno uomini e mezzi per farlo.

Antonio Castellani
Resp. Comunicazione GD Emilia-Romagna


» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

paolo cammi matteo democratici gd regolamento carovana lavoro governo irian scuola giovani democratici giovani paolo libera giovani ricci movimento 5 stelle movimento lavoro welfare 8 rom statuto pd matteo panari giovani democratici maura segretario regionale indietro gd segretario roma come andrea baldini


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto