home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

Scuola : il fulcro del futuro
11 novembre 11 | Iniziative pubbliche

Il responsabile scuola dei GD Emilia-Romagna, Giacomo Gambi, mette alla luce un punto cardine di quella che dovrà essere l'azione del nuovo Governo guidato da Mario Monti : la scuola dovrà essere una priorità. è inevitabile che il futuro delle prossime generazioni passi da lì.

 
Il 17 novembre del 1939 alcuni studenti cecoslovacchi furono vittima di un eccidio nazista che aveva l'intento di reprimere le mobilitazioni contro la guerra.
Quest'anno anche Occupy Wall Street ha rilanciato questa data (ricordiamo essere la giornata mondiale di mobilitazione studentesca) che attraverserà tutti gli Stati Uniti d'America.

Il 17 le mobilitazioni si svolgeranno in gran parte d'Europa e del Mondo e noi Giovani Democratici organizzeremo e parteciperemo a quelle che si svolgeranno in Italia e in particolare nella nostra regione, l'Emilia Romagna, per ribadire che la soluzione ai problemi economici e sociali del nostro Paese non può che passare attraverso il sapere e la conoscenza.
La scuola italiana è stata stravolta da una politica di tagli i cui effetti sono sotto gli occhi di tutti: riduzione del tempo pieno nella scuola dell'obbligo e impossibilità di svolgere attività di laboratorio, riduzione del diritto allo studio a tutti ma in particolare agli studenti disabili, ridimensionamento di orari, di discipline, di sperimentazioni nelle scuole superiori, carenza di fondi per l'ordinario funzionamento delle scuole e per qualsiasi progetto didattico, riduzione di insegnanti e personale amministrativo.


Fino a quando si continuerà a ritenere che il diritto allo studio sia una spesa da tagliare in un momento di crisi economica e non una risorsa? Siamo solo noi studenti a perderci o è tutta la società italiana a rimetterci?


In queste ore difficili, in cui è in bilico il futuro del nostro Paese, ci sentiamo in dovere di ribadire che l'emergenza principale dell'Italia riguarda le giovani generazioni. Siamo noi a pagare il prezzo dell'altissimo indice di disoccupazione, di un mercato del lavoro che condanna alla precarietà, di una scuola e di un'università rese più povere dal defunto Governo .

Non sappiamo ancora quale programma indirizzerà l'azione del nuovo Governo provvisorio, in particolare sul tema della scuola, ma quello che sappiamo per certo è che la Costituzione della nostra Repubblica all' articolo 34 contiene già una disposizione programmatica che non è mai stata attuata:
 "I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso."

Giacomo Gambi
Resp. Scuola GD Emilia-Romagna


» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

scuola lavoro paolo lavoro carovana libera rom gd ricci irian andrea baldini democratici matteo gd movimento 5 stelle come 8 segretario regionale giovani democratici governo movimento maura roma indietro giovani democratici regolamento pd matteo panari segretario statuto welfare paolo cammi giovani giovani


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto