home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

Partito il GDER Tour ecco le 5 PROPOSTE
3 febbraio 13 | Iniziative pubbliche

E' partito il tour dei Giovani Democratici dell'Emilia-Romagna per le elezioni politiche 2013!
Lavoro, giustizia, diritti civili, università e ambiente sono i grandi passi in avanti per avere l'Italia Giusta!
Nell'articolo il VIDEO DELLA CAMPAGNA e le 5 PROPOSTE DEI GDER!


 
È iniziato il tour dei Giovani Democratici dell'Emilia-Romagna che fino al 22 Febbraio ci vedrà protagonisti nella campagna elettorale a sostegno di Pierluigi Bersani e del Partito Democratico.

Segui gli aggiornamenti su Twitter (con l'hashtag dedicato #gdertour e con #pb2013 e #italiagiusta), su Facebook (nell'evento e nella pagina regionale dei Giovani Democratici) e naturalmente qui, sul nostro sito web.

Già presente su Youtube il video di presentazione della campagna!

LE PROPOSTE GDER PER BERSANI 2013

Fuori dalla crisi grazie al “verde”

Coniugare sviluppo e ambiente si può e si deve. L'innovazione e l’efficienza energetica sono la chiave per uscire dalla crisi e rendere le nostre aziende più competitive nei nuovi mercati di India e Brasile. Chimica verde, auto elettriche, recupero di materie prime, riqualificazioni edilizie, bonifica dei siti industriali, investimenti nelle energie rinnovabili: queste scelte potranno creare nuove opportunità economiche e industriali e sostenendo una agricoltura ed un allevamento di qualità  aiuteranno a conservare i nostri primati d’eccellenza. L’ambiente oltre ad essere strategia economica, si inserisce in una azione di risanamento della coscienza civica nel Paese: l’ambiente è tanto un patrimonio di tutti e per tutti, quanto  le nostre bellezze artistiche ed architettoniche. 


In difesa dei diritti, alla conquista di una società civile.

L’Italia giusta è l’Italia dei diritti. È giunto il momento di aprire un serio e costruttivo dibattito sul complesso tema dei nuovi diritti. Consci delle conquiste fino ad oggi raggiunte e pronti a non fare passi indietro, i Giovani Democratici saranno portatori di tutte quelle istanze che rendono una società sempre più civile e tollerante. I nostri rappresentanti in parlamento, favoriranno la discussione di temi sensibili e delicati come il testamento biologico, la fecondazione assistita, l’adozione, la libertà di matrimonio per tutti fino ai diritti di cittadinanza nella speranza di un salto di qualità.  Una discussione consapevole senza dogmi su questi temi, pur apparentemente riguardanti solo parte della società possono rappresentare una libertà per tutti.

Lavoro, un diritto costituzionale non un sogno

Il lavoro è l’energia di questo Paese e ha bisogno della politica per  tornare a crescere. Bisogna credere nel futuro e i futuro sono i giovani e le idee innovative dove la tecnologia rispetta l’ambiente e la creatività fa nascere nuove eccellenze. Puntare sull’imprenditoria giovanile è lo strumento, defiscalizzando i primi anni dell’impresa, riducendo la burocrazia e fornendo i servizi utili per cogliere le opportunità che offre l’Europa. La riforma del lavoro è quindi una priorità in cui si ricostruisca un sistema di protezione sociale e welfare più vicino al nuovo mondo del lavoro per avere degli ammortizzatori sociali veramente universali. Tutte le forme contrattuali dovranno garantire l’indennità di disoccupazione e le tutele fondamentali (malattia, infortuni, congedi parentali, maternità) oltre a nuove protezioni del reddito. Ma il vero snodo della crescita è rappresentato dalla modifica delle politiche di facilitazione dell’inserimento nel mondo del lavoro. Il passaggio va semplificato, eliminando la maggior parte delle forme contrattuali atipiche, che si prestano ad abusi, preferendo forme come l’apprendistato, che, se valorizzato, può rendere più fluida la transizione scuola-lavoro. Infine, è necessario  regolamentare gli stage, i tirocini ed il praticantato, rendendoli un vero momento di formazione, e non una sostituzione del personale. 


L’Italia sarà giusta con la giustizia della politica

La forza di una nazione è nella autorevolezza della sua Democrazia. Le persone, gli strumenti e le leggi che regolano la politica devono essere impeccabili perché rappresentano tutto il Paese, e l’Italia non può più prescindere da alcune regole di buona condotta nella vita politica. Incandidabilità dei condannati: nessun partito potrà candidare a cariche pubbliche dei condannati. Lotta agli sprechi: la politica non deve essere un costo ma un investimento e dare il buon esempio a partire dall’abolizione dei vitalizi, ed una riforma sostenibile del sistema dei finanziamenti ai partiti. Riforma della legge elettorale: dopo l’abolizione del “porcellum” è necessaria una nuova legge elettorale che restituisca rappresentanza agli elettori. Modifica della legge sui partiti: il sostentamento di un partito dovrà essere trasparente, e il sistema di organizzazione partecipativo per disincentivare i personalismi.


La ricerca universitaria è l’arma segreta ignorata dall’Italia. 

La cultura e i saperi in Italia raggiungono eccellenze straordinarie, ma con difficoltà riescono a farle crescere e a trasformarle in opportunità. Il sistema universitario è lo strumento per far circolare i cervelli, creare start up innovative e avanzare la ricerca ma è necessario investire, favorendo l’ingresso di una nuova classe docente. L’attesa riforma universitaria deve migliorare il programma nazionale per il diritto allo studio e insieme rendere progressivo il sistema di tassazione; deve rendere i dottorati percorsi di formazione specializzati a tempo pieno, con borse di studio che permettano periodi di confronto all’estero; deve favorire la circolazione dei saperi investendo nei rapporti tra le università e con le imprese che promuovono la ricerca.    


 



TAGS:
gdertour |  giovani democratici |  emilia-romagna |  elezioni politiche | 

» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

8 welfare rom andrea baldini scuola matteo movimento 5 stelle giovani democratici statuto regolamento governo giovani lavoro matteo panari maura gd giovani democratici segretario movimento lavoro roma segretario regionale pd gd paolo cammi irian democratici paolo indietro carovana libera ricci giovani come


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto