home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

SCUOLA- Dal governo un cambio di passo necessario e vitale sulle politiche educative
7 ottobre 13 | Dichiarazioni

La scelta politica del Governo Letta è netta, e valorizza e rinforza il nostro sistema educativo. Una scelta che il Partito Democratico e i Giovani Democratici da lungo tempo chiedevano e che oggi è stata realizzata attraverso un investimento corposo in diritto allo studio, edilizia scolastica e digitalizzazione.

 

SCUOLA- Dal governo un cambio di passo necessario e vitale sulle politiche educative

I provvedimenti adottati dal Governo Letta sono un punto di frattura enorme rispetto ad anni di politiche di riduzione e compressione della spesa nel comparto scuola; si tratta di una scelta politica netta, che valorizza e rinforza il nostro sistema educativo, una scelta che il Partito Democratico e la sua organizzazione giovanile da lungo tempo chiedevano e che oggi è stata realizzata attraverso un investimento corposo in diritto allo studio, edilizia scolastica e digitalizzazione.

In primo luogo, i 100 milioni per le borse di studio degli universitari che vanno a consolidare il fondo a partire dal 2014; poi le altre risorse che si inseriscono nel solco del principio di uguaglianza e che, seguendo il tracciato indicato dalla Costituzione, vogliono garantire anche ai privi di mezzi il raggiungimento dei gradi più elevati di istruzione;sempre in quest'ottica, 15 milioni saranno investiti in lotta alla dispersione attraverso meccanismi di didattica integrativa ed alternativa.

Nelle scuole superiori viene anche potenziata l'offerta formativa, con il re-inserimento della geografia nei piani didattici e con il finanziamento di progetti didattici nei musei. A questo si aggiungono provvedimenti fondamentali per garantire la continuità didattica: in particolare, un piano triennale per le immissioni in ruolo e l’assunzione a tempo indeterminato di oltre 26.000 docenti di sostegno.

Si tratta di scelte politiche da tempo attese e più che mai necessarie; come Giovani Democratici apprezziamo il lavoro condotto dal ministro Carrozza, che riteniamo incisivo ma non risolutivo perché ci sono ancora molte questioni su cui è attesa una risposta politica netta. Tuttavia, dal governo arriva finalmente un cambio di passo necessario e vitale sulle politiche educative: crediamo che sia questa la strada giusta da percorrere.

 

GD Emilia-Romagna


TAGS:
scuola |  governo letta |  digitalizzazione |  sicurezza nelle scuole |  gder |  fds |   | 

» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

gd lavoro libera come giovani welfare carovana giovani democratici movimento 5 stelle matteo 8 segretario ricci rom maura matteo panari statuto movimento irian gd regolamento paolo cammi segretario regionale lavoro giovani democratici pd scuola paolo roma democratici governo indietro giovani andrea baldini


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto