home materiali chi siamo agenda le idee foto e video archivio territori link
Archivio

Auguri per un proficuo 2010!!
30 dicembre 09 | Dichiarazioni

“Concepire il bene non basta; bisogna farlo vittorioso fra gli uomini” (e le donne)

 

Carissim*,

 

il 2009 è stato è stato un anno denso di eventi, appassionante nella sua pregnanza ma non scevro da difficoltà, ricco anzi di momenti che hanno imposto una riflessione, un cambio di rotta, un colpo di reni per uscire dal guado.

I primi mesi dell’anno che ora va a concludersi, si sono aperti in modo funesto con le dimissioni di Walter Veltroni, con un Partito in crisi d’identità che nel momento più difficile è riuscito però a ritrovare l’unità. Dario Franceschini ha avuto il coraggioso onere di traghettare il Partito verso le elezioni amministrative ed europee, che non ci hanno visto brillare, ma in cui abbiamo tenuto, specialmente in territori  come l’Emilia-Romagna. Un risultato non scontato che, nonostante le evidenti criticità, ha dimostrato che avevamo ancora le forze per poterci rialzare.

E così abbiamo fatto, attraverso una campagna congressuale necessaria per ridare linfa ad un progetto partito a marce basse. Un dibattito, condotto attraverso le Feste del PD  e centinaia di congressi, a volte anche aspro per le ragioni della passione politica, ma positivo ed incentrato alla condivisione piuttosto che alla prevaricazione. La qualità e la serietà i Bersani, Franceschini e Marino ci han fatto esser orgogliosi di essere democratici, di fronte al servilismo populista dei vari Dell’Utri, Maroni, Gasparri, La Russa e compagnia.

Le Primarie hanno premiato questo dibattito con tre milioni di elettori che ci confermano fiducia ma che chiedono anche a gran voce un forte contributo per il cambiamento di questo Paese.

 

Il nuovo Segretario nazionale Pierluigi Bersani ha il consenso, l’energia e l’esperienza necessaria per guidare il PD in questo nuovo corso; in Emilia-Romagna il neo Segretario regionale Bonaccini ha già avviato con convinzione un grande processo di radicamento nei territori, nelle università, nei luoghi di lavoro.

Il 2010 si apre quindi con grandi aspettative e moltissime prospettive, le prime e più importanti delle quali saranno le elezioni regionali e le elezioni universitarie e per il CNSU, che si svolgeranno a fine marzo.

 

Come Giovanile regionale a gennaio compiremo un anno: il nostro primo anno di attività, che ci ha portato i nostri primi risultati, specialmente sulla formazione e sul radicamento territoriale. Un lavoro che ci permette di vantare qualche traguardo rispetto ad altre realtà, sul fronte della democrazia interna e della condivisione.

L’organizzazione non è certo perfetta e molto c’è ancora da fare: la realtà in cui viviamo è già molto diversa rispetto a quella cui molti di noi erano abituati a vivere fino a qualche anno fa. Il Paese è in stallo, la partecipazione è scoraggiata, l’antipolitica è brandita strumentalmente sia da destra che da sinistra. Per questo i Giovani Democratici per essere a puntino dovranno sempre mettersi in discussione, nei modi, negli organismi, nei metodi di partecipazione e comunicazione.

Radicarci più massicciamente nel territorio pur dedicando un po’ di attenzione al quadro regionale, che è l’unico che può metter in rete le esperienze locali, perché anche il progetto migliore rimane isolato senza un quadro più ampio e generale che lo rappresenti e lo sponsorizzi.

 

A gennaio, parallelamente al PD, partiremo con un percorso politico che ci porterà alla definizione del contributo programmatico per le Regionali 2010, che vedranno come nostro candidato il Presidente Errani. Un contributo che si espliciterà attraverso una grande campagna informativa su 5 temi fondamentali: Saperi, Welfare & Lavoro, Integrazione, Ambiente, Cittadinanze.

Cercheremo di portare gli appuntamenti preparatori nelle città, in modo che nel suo complesso sia una campagna regionale che nasce dai territori, e che sia vissuta e discussa dai territori.

 

Sarà un lavoro che misura la nostra capacità di fare politica e di misurarsi con i temi quotidiani dei nostri coetanei. Per questo, vista anche la ristrettezza dei tempi, chiedo a tutt* un contributo personale, perché, appunto, “concepire il bene non basta; bisogna farlo vittorioso fra gli uomini(e le donne)  

 

Auguri, di un proficuo e appassionato 2010



Riccardo Ricci Petitoni

Segretario regionale GD E-R


TAGS:
auguri |  anno |  2010 | 

» Scrivi un commento * campi obbligatori

Nome *
Email
Titolo *
Messaggio *
Codice * Scrivi il codice visualizzato sulla sinistra
Privacy *


cerca

lavoro gd libera andrea baldini segretario regionale ricci movimento rom maura democratici irian paolo cammi giovani democratici paolo matteo carovana regolamento scuola come welfare pd statuto giovani giovani democratici indietro lavoro segretario gd movimento 5 stelle matteo panari roma 8 giovani governo


Iscriviti alla GDNewsletter
iscrivimi
Copyright © Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna, Via Rivani 35 - 40138 Bologna - Powered by Antherica Srl - Privacy
Il sito web di Giovani Democratici dell’Emilia-Romagna non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin". Per saperne di più Accetto